Eyewear

Happiness Shades

L'headline della società è di buon auspicio. Si chiama infatti Optimistic l'azienda fondata quest'anno da tre professionisti del settore, che dopo il successo di alcuni modelli test lanciano la prima linea di sunglasses Happiness Shades, frutto dell'accordo di licenza con il brand di abbigliamento Happiness.

 

Alex Montanaro, 24 anni (ottico, cool hunter nel mondo dell'occhialeria), Andrea Bratti, 29 anni (ottico e fashion designer) ed Emanuele Minghini, 53 anni (imprenditore e retailer del comparto) hanno così deciso di fondere le proprie competenze, puntando a "ideare, produrre e distribuire un eyewear di pregio, con un design raffinato e contemporaneo, di ricerca e della massima qualità".

 

Presupposto del progetto - tengono a precisare i protagonisti della start up - è la consapevolezza che gli occhiali sono innanzitutto un accessorio indispensabile per il benessere e la salute visiva. Alleati di questa iniziativa non potevano dunque che essere produttori internazionali dal comprovato know-how, come Optics by Carl Zeiss Vision, che ha certificato l'alto livello delle lenti utilizzate per le proposte, commercializzate da poco anche nel canale ottico.

 

Presentata con una preview allo scorso Pitti Immagine Uomo, Happiness Shades è ora pronta a fare sul serio: è infatti al debutto una gamma di dieci modelli, nati da "una profonda ricerca su design e comfort, con dettagli e materiali innovativi quali il grilamid o tradizionali come l'acetato di cellulosa", fanno sapere da Faenza i titolari di Optimistic. Dall'esprit molto vivace l'immagine, che nei due concept "Happiness" e "Rock'n'Roll" privilegia forme morbide, rivisitazioni vintage e trasparenze, oppure particolari grintosi come teschi e borchie (nella foto, il modello Grunge). Happy anche il prezzo: al pubblico il listino dei sunglasses è compreso tra i 99 e i 150 euro.

 

stats