Fuorisalone 2017

Brera Design District scalda i motori: parola d'ordine, gamification

In occasione della settimana del Fuorisalone 2017, on stage a Milano dal 4 al 9 aprile, torna Brera Design District. Fitto il calendario di eventi e iniziative culturali, con un unico comune denominatore, sintetizzato in una citazione di Bruno Munari: «Progettare è un gioco, giocare un progetto».

 

Durante la conferenza stampa di stamattina (28 febbraio), ospitata nella nuovissima Microsoft House in viale Pasubio a Milano (nella piramide progettata da Herzog & De Meuron per la Fondazione Feltrinelli), sono state presentate tutte le novità in agenda per l'ottava edizione della manifestazione, che l'anno scorso ha ospitato 168 eventi e coinvolto 295 aziende, con un passaggio di oltre 250mila persone.

 

Fil rouge di quest'anno, come ha spiegato Paolo Casati, cofondatore insieme a Cristian Confalonieri di Brera Design District, è una riflessione sulla pratica del gioco come occasione di progettualità, «in particolare sull'importanza che la gamification può assumere nel design dei servizi e nelle dinamiche di interazione e comunicazione tra marca e cliente».

 

Tra i progetti speciali, da citare per esempio quello di Timberland, che ha sceltola settimana del mobile per lanciare la nuova Boat Shoe (caratterizzata dalla flessibilità della suola, grazie alla tecnologia SensorFlex) in tandem con Matteo Cibic, oppure il debutto milanese dell'azienda di Amsterdam Spaces, che il 4 aprile aprirà in Bastioni di Porta Nuova 21 uno spazio di oltre 5mila metri quadri, costruito intorno al concetto di community e networking.

 

Ricordiamo anche l'installazione di Gaetano Pesce, "Maestà Tradita", che insieme al centro anti-violenza Artemisia Onlus e con il supporto di Gobetto Resine e Robertaebasta, propone l’installazione di un grande monumento alla donna che imponga la riflessione sull’abnegazione subita dalla gran parte della popolazione mondiale femminile ancora oggi.

 

Oppure The Visit, progetto di Studiopepe al Brera Design Apartment in via Palermo 1, curato dalle creative director Arianna Lelli Mami e Chiara Di Pinto (ambassador di questa edizione di Brera Design District insieme all'architetto Michele De Lucchi).

 

In sintonia con il tema di quest'anno, il premio "Lezioni di Design 2017" viene attribuito a Fabio Viola, stabilmente tra i 10 top gamification designer al mondo, coordinatore del corso di alta formazione in "Gamification ed Engagement Design" per Ied Milano. Un esperto che negli ultimi anni ha iniziato a lavorare sulla intersezione tra gioco e vita quotidiana, supportando enti pubblici, istituzioni culturali e grandi aziende.

 

stats