I Trend Uomo A-I 2017/2018 secondo i top buyer

Eric Jennings (Saks Fifth Avenue): «Vincerà un mix di influenze punk, nuovo formalwear e varsity»

«L’influenza punk, l’ispirazione “alpina”, il nuovo formalwear e i look oversize varsity (che prendono spunto dall’abbigliamento sportivo universitario, ndr) saranno, a mio parere, le tendenze più importanti del prossimo autunno-inverno» dice a fashionmagazine.it Eric Jennings vice president e menswear fashion director di Saks Fifth Avenue, in concomitanza  di Pitti e alla vigilia di Milano Moda Uomo.

 

Secondo il top buyer, tra i must have della stagione fredda 2017-2018  spiccheranno i materiali tecnici, le utility pocket, i piumini, le outdoor slipper, le scarpe da trekking e i capispalla oversize.

 

Per quanto riguarda le due manifestazioni italiane al via in questi giorni, Jennings premette: « Il calendario della moda maschile continua ad assottigliarsi, con gli stilisti che decidono di sfilare l’uomo e la donna insieme o di passare al format in season del  “show now, buy now”».

 

«Ciò detto – aggiunge - vorrei che Milano Moda Uomo mantenesse il suo calendario ricco di eventi, presentazioni e, forse, mini trade show. Pitti Uomo ha fatto un grande lavoro nell’attrarre i giovani, nuovi talenti e nell’animare la manifestazione in modo convincente. Non a caso, abbiamo inviato a Firenze più buyer rispetto al passato, a dimostrazione del suo ruolo da protagonista».

 

Il vice president di Saks aggiorna sull’andamento delle vendite di menswear della stagione in corso: «I nostri  clienti gravitano nelle orbite di Gucci, Givenchy, Valentino, Fendi, Saint Laurent, Marcelo Burlon, Moncler e Canada Goose. In generale i capispalla fashion sono i nostri articoli di punta insieme alle scarpe dei designer».

 

Sul fronte accessori: «Gucci, Fendi, Valentino e Saint Laurent sono alcuni dei marchi preferiti. A livello di prodotti hanno prevalso zaini, bustine e portafogli sottiliı».
 

Infine un accesso ai progetti di Saks: «Continuiamo a rendere i nostri department store più “esperienziali”, arricchendoli con pop-up shop, tecnologie, prodotti all’insegna dell’active-lifestyle e pezzi esclusivi. Cresce sempre anche il nostro business con i designer che innovano di più».

 
 

 

stats