In libreria

La cucina di casa Missoni arriva in libreria. Parata di amici per il libro con Assouline

Dopo tanta moda e frequenti incursioni nell'arte e nel design, il marchio Missoni prova a lasciare il segno anche nel food. Il primo passo è il nuovo ricettario «The Missoni Family Cookbook», edito da Assouline e scritto da Francesco Maccapani Missoni, figlio del direttore creativo Angela Missoni e nipote dei fondatori del marchio Tai e Rosita.

 

Il volume è stato presentato dalla famiglia Missoni ieri (15 maggio) a La Feltrinelli di viale Pasubio a Milano e per l'occasione sono arrivati in libreria amici di nuovo e vecchio corso. A fare gli onori di casa c'era Inge Feltrinelli, ma tra il pubblico erano presenti Michele Norsa, Mario Boselli, Rossana Orlandi, Cesare Rimini, Rita Airaghi, Giorgio Forattini, Maurizio Nichetti, Gentucca Bini, Antonio Ponte e Alessandro Enriquez, solo per citarne alcuni.

 

L'idea di aprile al pubblico le porte della cucina della casa di Sumirago è venuta a Francesco Maccapani Missoni, 33 anni, che per cinque anni ha lavorato al progetto. «L'idea era quella di selezionare solo i cibi che davvero si mangiano a casa nostra. Avevo raccolto 280 ricette, ma poi con l'editore siamo scesi a 130, ma i nostri piatti forti ci sono tutti. Quello non utlilizzato spero, sarà materiale per un secondo volume».

 

Dopo aver imparato a vestirsi, acquistando gli abiti del marchio con 65 anni di storia, adesso la sfida è insegnare al pubblico come stare ai fornelli. «In realtà - sottolinea Francesco - dai pranzi in famiglia con i nonni, prima ancora che a mangiare ho imparato a stare a tavola, senza mai annoiarmi o guardare continuamente il smartphone».

 

Per questo oltre alle ricette (in inglese) di groppetti con gremolada, insalata di pollo con soncino, il budini, gli asparagi alla milanese, il bollito misto e la mitica polenta, il volume è costellato di immagini storiche con tutti i componenti del clan Missoni, vignette e aneddoti dei vari componenti della famiglia Missoni.

 

stats