Inaugurazioni

Livigno: un weekend fra arte e retail

Via Fontana 96, Livigno: un nuovo indirizzo per gli amanti dello shopping griffato. Qui dal 7 dicembre è operativa la boutique Da Giuseppina 1941 Woman, che riunisce collezioni esclusive con scontrini ovviamente tax free. In concomitanza, è stata inaugurata un'installazione creata da Michelangelo Pistoletto e Cittadellarte.

 

La stagione livignese è partita dunque all'insegna del fashion e della mondanità - col cocktail di apertura del nuovo chalet del lusso, progettato dallo Studio Baciocchi & Associati, che propone capi e accessori firmati Gucci, Prada, Lanvin, Stella McCartney, Dolce&Gabbana, Marni, per citarne alcuni -, ma anche dell'arte, con un suggestivo evento.

 

Nell'ambito dell'iniziativa Art in Ice Ri-evolution, la città ha infatti spalancato le porte di un 'museo effimero', un igloo di neve destinato a sciogliersi in primavera, che reinterpreta nella forma e nel contenuto il “Terzo Paradiso” di Pistoletto, simbolo di sostenibilità, integrazione e impegno sociale. Tematiche fondamentali per il grande maestro dell'Arte Povera - recentemente insignito del Praemium Imperiale 2013, ritenuto da molti il Nobel dell'arte - presente a Livigno per l'occasione.

 

Dietro i due eventi c'è la famiglia Giacomelli, cui fa capo il marchio Lungolivigno Fashion, realtà da 14 milioni di euro di fatturato, che comprende il primo store diffuso del territorio, articolato su sette boutique, più hotel e residence disseminati lungo la stazione sciistica dell'alta Valtellina, dove shopping e servizi sono storicamente esenti Iva.

 

stats