Indiscrezioni

Emilio Pucci: al termine la liaison con Massimiliano Giorgetti?

La collaborazione tra Massimiliano Giorgetti e la maison Emilio Pucci non sarebbe destinata a durare a lungo. Secondo rumors lo stilista potrebbe lasciare il suo incarico alla scadenza del contratto triennale, prevista per la primavera del prossimo anno, o addirittura prima di quella data. Ma la maison si trincera dietro un "no comment".

 

Giorgetti, fondatore e mente creativa di Msgm, era stato nominato direttore creativo della griffe nel 2015, all'indomani dell'uscita di Peter Dundas, e aveva fatto il suo esordio alla Milano Fashion Week del settembre dello stesso anno.

 

Il suo ingresso era coinciso con la volontà di imprimere una svolta moderna e divertente allo stile del marchio. Un cambio di rotta che non ha convinto tutti i buyer. Secondo quanto riporta wwd.com, sembra che le vendite wholesale non siano soddisfacenti.

 

Sempre secondo wwd.com, la maison sarebbe già alle ricerca di un nuovo candidato ma non avrebbe ancora trovato il successore. Giorgetti, dal canto suo, avrebbe riferito di essere già impegnato con la collezione resort. E c'è chi sostiene che ci sia disaccordo tra Laudomia Pucci, figlia del fondatore, e Lvmh, circa la decisione da prendere.

 

Di recente la casa di moda toscana ha deciso di trasferire i dipendenti operativi a Firenze, circa 50, nel capoluogo lombardo. Una scelta motivata dell'intenzione di riunire tutte le funzioni non produttive in un'unica sede, «per una maggiore efficienza e una migliore sinergia operativa», come è stato sottolineato dalla maison.

 

Una scelta discussa, da molti considerata una sorta di divorzio tra il marchio e la città che lo ha visto nascere, nel 1947.

 

stats