MILANO MODA DONNA

Genny: nostalgia del divismo anni Ottanta

La donna di Genny dell’autunno-inverno 2017/2018, disegnata da Sara Cavazza, gioca con le forme iconiche degli anni Ottanta per sentirsi una vera diva in oro, bianco e nero. La griffe si fa promotrice anche di una nuova logomania: maxi G in pietre e Swarovski arricchiscono il fianco di abiti e cappotti e compaiono negli eleganti e sofisticati pizzi di top e jumpsuit.

 

Il focus della collezione è sulle spalle, i cui volumi si accentuano, mentre le vite di giacche e coat si assottigliano. Le silhouette sono allungate, con i pantaloni dal taglio asciutto che si stringono alle caviglie con ghette.

 

È rigido, un po’ da Guerre Stellari, il profilo di top e abiti smanicati. In altri casi le spalle si arricchiscono di dettagli goiello, mentre motivi ricamati in filo lurex creano movimenti sulle trasparenze nella parte décolleté di vestiti e tubini.

 

Le linee dell’architettura Déco ispirano le forme dei sensuali capispalla e delle pellicce, che rivelano intarsi scintillanti e ricami di paillette. Bagliori di luce provengono anche dalle borse: clutch rotonde e rettangolari sono realizzate in plexiglas specchiato, intarsiato con lettere a comporre il nome Genny o in lurex blu e verde.

 

Un mini dress monospalla della collezione che ha sfilato oggi, 23 febbraio, nella sala delle cariatidi di palazzo Reale è stato scelto per essere immediatamente disponibile per l'acquisto online sul sito genny.com, in un'ottica di "see now buy now".

 

 

stats