MILANO MODA UOMO

Daks: l’attimo fuggente di un abito prezioso

Per questa stagione Daks ci porta nelle atmosfere passate londinesi, che ripercorrono la storia della British Social Season, soffermandosi con particolare attenzione sulla Henley Royal Regatta. Filippo Scuffi si ispira all'idea di un uomo borghese, sempre e comunque elegante.

 

Un “uomo di valore”, che nella sua raffinatezza sceglie abiti in grado di arricchirsi delle suggestioni di un college inglese d’altri tempi, tra giovinezza e sogni da grandi.

 

Il mood è sofisticato e rétro, ma all'insegna del relax, alla scoperta di un attimo fuggente dove non si rinuncia all'eleganza di un pantalone dal taglio morbido e dalla vita alta e di maglie volutamente infilate nel pantalone, indossate rigorosamente con cravatta e camicia dal caratteristico “club collar”: il collo rotondo immediatamente riconducibile a un “preppy style” squisitamente inglese.

 

La ricerca sui tessuti è un’arte nella maison Daks, che si affida ai più prestigiosi fornitori britannici, come la cura riservata a texture e disegnature: window check, pied de poule, spinati e alcune proposte “pinstripe”, diverse per disegno e colore, che evocano il mondo della regata.

 

Il risultato è una seducente estetica che diventa vera e propria tela di artista nelle palette dai toni seppiati; quindi il beige, l’avorio, il bianco, il marrone freddo e un particolare tonalità mostarda, a illuminare tutta la collezione con un tocco estivo.

 

L'uomo galante di Daks si esprime anche negli accessori. D’impronta fortemente British l'uso di indossare il famoso cappello da regata con il nastro nei colori simbolo della casa.

 

Le borse, comode e informali, sono realizzate in pelle canvas e conferiscono ai look un tocco di spigliatezza.

 

Uno scorcio di un'Inghilterra che non si preoccupa del futuro, navigando nel presente con la sicurezza del porto a cui fare ritorno.

 

stats