MILANO MODA UOMO

Frankie Morello torna in pedana. E a febbraio mega sede in corso Venezia

Una sfilata combined, uomo e donna, ha segnato il ritorno in passerella del nuovo Frankie Morello targato FMM, pronto a inaugurare in febbraio una maxi sede di oltre 600 metri quadri in corso Venezia 2 a Milano. Sotto i riflettori proposte che spaziano attraverso i linguaggi di epoche apparentemente contrapposte, ma con insospettate analogie: dai geroglifici dell'antico Egitto ai simboli del digitale.

 

Nella collezione, curata da un team stilistico interno, si fondono riferimenti al passato e al presente, mescolando simboli esoterici come lo scarabeo (sinonimo di rinascita) a evocazioni di misteriose galassie, oppure attualizzando la figura di Nefertiti con gli occhiali della realtà virtuale e ibridando quella di Akhenaton con immagini degli alieni extraterrestri.

 

Attrverso la contaminazione tra formale, sportswear e urban style il brand punta a ottenere una forte riconoscibilità, sfuggendo all'omologazione.

 

Dopo l'uscita dei designer fondatori, Maurizio Modica e Pierfrancesco Gigliotti, e il passaggio della proprietà alla famiglia di petrolieri Ammaturo, per Frankie Morello si apre un nuovo capitolo, sancito anche dall'inaugurazione della location polivalente di corso Venezia: sede, showroom, ufficio stile.

 

Al di là del capoluogo lombardo, ad accelerare le vendite (con l'obiettivo di passare in cinque anni da 16 a 50 milioni di euro di ricavi) sarà proprio il retail, con la prospettiva, come anticipa la ceo Angela Ammaturo, di avviare store in Cina, Medio Oriente e Ucraina.

 

stats