MILANO MODA UOMO

Lo zapping estetico di Francesco Risso per Marni

Inizia l’era Francesco Risso da Marni. Dopo l’uscita di scena di Consuelo Castiglioni, il marchio di Otb presenta la prima collezione maschile del nuovo direttore creativo, proveniente da Prada. In pedana cellule di creatività in ordine sparso, che si incontrano e scontrano senza l’ipoteca della coerenza. Scelte istintive. Con reminiscenze cocoon e squarci hi-tech.

 

Pantaloni scozzesi dall’effetto stropicciato, ampi e rilassati, camicie pesanti a quadretti, oppure pull a righe portati sotto pellicce voluminose e arruffate: la tastiera di Marni libera parole una dopo l’altra in una sorta di improvvisazione.

 

In passerella sfilano soluzioni che sotto la patina del lusso hanno un’immediatezza che mescola codici diversi, supera formale e informale, sfera privata e pubblica.

 

C’è il comfort dei pantaloni trapuntati e dei maglioni over, ma anche il rigore sofisticato di casacche lineari che sorprendono con patch di pelliccia sulle maniche e tasche applicate in pelle. E poi scarabocchi, zig-zag e fantasie astratte, flash di colore che irrompono a creare distonie.

 

 

stats