MILANO MODA UOMO

Marni: l’indulgente decadente

Il passato torna nel presente, con la collezione di Consuelo Castiglioni per Marni. L’allure minimalista si restringe all’interno degli abiti, per lasciare uno spazio tra la fisicità e le forme, suggerendo un’idea di easy elegance.

 

Giacche e cappotti sono allargati, con grossi spacchi laterali, le bluse stampate o a tinta unita sono abbottonate sul retro funzionando come sovracamicie. I pantaloni larghi a cavallo basso e raccolti alla caviglia da cinturini suggeriscono dinamismo. Mentre le sciarpe di castorino o di astrakan nel loro volume annullano qualsiasi accenno di linea curva.

 

La palette cromatica si espande dai toni del blu, grigio, verde militare a quelli più accesi come il bordeaux e l’ocra.

 

Questa è la matrice di partenza, per un esito di un discorso di guardaroba personalizzato dove non si arriva con l’idea che un abito assicuri, da solo, una nuova e migliore identità. Marni, piuttosto, è un repertorio di possibilità, all'interno del quale ciascuno può trovare, per libere associazioni, il proprio percorso.

 

stats