MILANO MODA UOMO

Philipp Plein: più sartorialità nello streetstyle del #PleinHero

Voleva sorprendere tutti con effetti speciali e ci è riuscito: lo show serale di Philipp Plein alla Fabbrica del Vapore ha amalgamato in un'alchimia dirompente la musica di Wagner riveduta e corretta e il rap di Lil' Wayne, tenendo il pubblico con il fiato sospeso per le acrobazie di intrepidi skater e biker.

 

In pedana capi dedicati a quelli che lo stilista definisce i "supereroi" che albergano in ogni uomo, persino nei bravi e tranquilli padri di famiglia. Personaggi a cui viene dedicato un hashtag, #PleinHero.

 

Plein punta su un'immagine street prevalentemente in nero, con accenti rossi e metallizzati, aggiungendo un tocco di nuova sartorialità al mix di pelle (un classico della griffe), borchie, stampe dorate con il simbolo di Batman, motivi dipinti a mano con la vernice spray, simili a graffiti, che rendono uniche le leather jacket.

 

Dietro la collezione, dove per la prima volta manca il jeanswear, c'è un approfondito lavoro sui materiali, che sfocia in abbinamenti insoliti, come la lana spigata o il Principe di Galles insieme ai tessuti tecnici o gli inserti pied-de-poule nelle camicie. In primo piano anche il velluto, mentre il parka diventa super lussuoso, grazie al rivestimento in volpe argentata o in pitone.

 

L'accessorio per eccellenza dei #PleinHero è lo zaino, ma quello che si fa più notare è lo skateboard per pochi o pochissimi, in coccodrillo, pitone e oro. Ai piedi, grintose sneaker e brogue ricoperte da borchie, la cui comodità è garantita da suole con cuscinetti d'aria personalizzati.

 

Ma oltre alle proposte viste in passerella, merita una menzione lo spettacolo. Aperto sulle note di un'orchestra di 30 elementi che, diretta da uno scapigliato Maestro, ha reinterpretato in chiave moderna la "Cavalcata delle Walkirie", ha ospitato la live performance di Lil' Wayne, con un piccolo fuori programma: forse stizzito per l'accoglienza non particolarmente "calda" del disincantato pubblico della moda, ha lanciato in aria il microfono e interrotto la sua performance. Sbollita la rabbia, è tornato in pedana al termine della sfilata.

 

Quanto agli skater e ciclisti in BMX, indossavano tutti abiti Philipp Plein, personalizzati con luci Led.

 

stats