MILANO MODA UOMO

Versace: uno "star man" a metà fra sportswear e sartorialità

Si parla tanto di spazio, in questi giorni, con notizie come l'annuncio della prima collezione per astronauti e viaggiatori del futuro di Y-3 e Virgin Galactic. Milano Moda Uomo è in pieno trend: basta dare uno sguardo alla sfilata di Versace.

 

Alla vigilia dello show, Donatella Versace ha detto che «Se vuoi guardare avanti, devi guardare in alto, perché è lì che succederà qualcosa di nuovo». La stilista ha spiegato che «non si tratta di una fuga, ma di una presa di coscienza del fatto che abbiamo il dovere di preservare il nostro pianeta. E anche la moda deve fare la sua parte».

 

In pedana salgono allora il trench metallico, il bomber stile astronauta da indossare con pantaloni personalizzati da zip al ginocchio, il giubbotto metallizzato con collo in pelliccia candida, l'outwear arricchito da ricami simili ai detriti spaziali, il tracksuit in fibra ottica, le maglie con "piping" luminescenti, la giacca in pelle "Nettuno", i capi in tessuto tweed "via Lattea".

 

Le tute sono, come afferma Donatella Versace, «l'essenziale di domani», insieme ai jogging pant in cashmere, da portare con i cappotti sfoderati double face, con i bordi tagliati al vivo, nello stesso materiale. Ma non mancano i jeans, con impresse le costellazioni.

 

Le scelte cromatiche ribadiscono lo spirito della collezione: bianco lunare, grigio, azzurro, blu profondo, nero. Inaspettate, nella parte finale del fashion show, arrivano pennellate lilla, rosa e ocra.

 

stats