Milano Fashion Week

Renzi torna alla sfilate: «Parteciperò a tutte le prossime manifestazioni»

Come annunciato Matteo Renzi è sbarcato a Milano per inaugurare (è la seconda volta consecutiva) la settimana della moda. «Spero che non mi denunciate per stalking, perché intendo partecipare a tutte le prossime manifestazioni», ha scherzato Renzi al pranzo di inaugurazione di Milano Moda Donna, nei laboratori della Scala all'ex Ansaldo.

 

Per l'occasione, come lo scorso febbraio, è arrivato tutto il gotha della moda. Il premier si è seduto tra Donatella Versace e Silvia Venturini Fendi, di fronte ad Anna Wintour, Patrizio Bertelli, Renzo Rosso e il sindaco Giuseppe Sala.

 

All'evento hanno preso parte tutti i big, da Giorgio Armani a Anna Molinari, da Matteo e Gaetano Marzotto a Remo Ruffini, da Lapo Elkann a Brunello Cucinelli.

 

«Qui - ha detto Renzi rivolgendosi alla platea di stilisti, imprenditori, buyer e giornalisti internazionali - c’è un pezzo di ingegno e di economia che merita il rispetto e l’attenzione pubblica: io sarò felice quando chi mi seguirà considererà questa settimana come un evento cui partecipare».

 

«Vi dico che il Governo è pronto a fare molto per la moda, ma vi chiedo tutti insieme di dare una mano», ha proseguito il presidente del consiglio: «a far scoprire un made in Italy fatto di valori, ideali, cultura e passioni, che sono alla base del lavoro degli artigiani e dei lavoratori della Scala e del nostro sentimento di popolo». .

 

Durante il pranzo, preceduto da un rapido tour alla mostra Crafting the future del Mudec, Renzi ha parlato a lungo con la direttrice di Vogue America Anna Wintour, che si è dichiarata una sua grande fan, oltre che con il ceo di Gucci Marco Bizzarri.

stats