Milano Moda Donna

Via alle sfilate: Gucci apre con lo show co-ed, Armani chiude la fashion week

La fashion week della moda donna è ai blocchi di partenza: da domani fino al 27 febbraio sono in programma 70 sfilate, 88 presentazioni e 37 eventi con 174 collezioni. Il tutto nella speranza che lo sciopero dei taxi non crei troppi disagi alle 15mila persone in arrivo in città per le collezioni del prossimo autunno-inverno



Si tratta di un'edizione di transizione, prima degli importanti cambiamenti che avranno luogo dal prossimo settembre, quando avverrà la riunificazione delle date dei saloni e della fashion week, per creare un forte momento sinergico per tutte le realtà del sistema.

 

Tra le novità spicca il fatto che Gucci e Bottega Veneta presenteranno in una sfilata unica le collezioni donna e uomo. Se la formula avrà successo e sarà seguita anche da altre aziende, la tradizionale distinzione nel calendario della moda tra due appuntamenti riservati al menswear e dueal womenswear potrebbe anche saltare.


Gucci sarà certamente il marchio da tenere d'occhio, visto che oltre alla sfilata co-ed sarà protagonista anche di un'altra novità: la griffe guidata da Marco Bizzarri e da Alessandro Michele sfilerà all'interno del nuovo hub di via Mecenate, inaugurato a settembre 2016 all’interno dell’ex-fabbrica aeronautica Caproni.



Tra le new entry  in calendario spicca il nome di Vionnet, che lascia Parigi per Milano: la sfilata è prevista per la sera del 24 febbraio, mentre Albino D'Amato, head designer della maison parigina, sarà presente a Milano anche con la sfilata della sua collezione Albino Teodoro (fuori calendario domenica 26).

 

Tra gli assenti Giambattista Valli, che a pochi giorni dall'inizio della manifestazione ha cancellato la sfilata di Giamba dal calendario, originariamente prevista nella giornata di venerdì 24 febbraio.



Tra i debuttanti molti stilisti con gli occhi a mandorla, da Annakiki della giovane Anna Yang, ad Angel Chen in veste di marchio protagonista dell’International Designer Exchange Program di Mercedes Benz e Xu Zhi, ospite all’Armani/Teatro. Altri debuttanti sono Calcaterra e, dalla Georgia, Situationist, special guest del salone White.



Tutti i grandi nomi hanno confermato la loro presenza sulla passerelle milanesi, con Giorgio Armani che torna ad essere il protagonista dell’ultimo giorno di Milano Moda Donna, dopo che sei mesi fa, stanco del ruolo di salvatore del calendario, aveva anticipato lo show e sfilato in piena fashion week.



Tra le nuove location messe a disposizione dal Comune per Milano Moda Donna spicca lo Spazio Cavallerizze al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, con una sala sfilata e due sale presentazioni. Tra gli show programmati nella location di via Olona ci sono Lucio Vanotti, Simonetta Ravizza e Ricostru.


Sul nuovo numero  di Fashion, datato 21 febbraio 2017, trovate un ampio reportage dedicato alla fashion week donna in corso fino al 27 febbraio con interviste, news, approfondimenti e anteprime delle nuove collezioni autunno-inverno 2017/2018.

 

stats