Milano Moda Uomo

Etro porta in pedana amici e parenti. Intanto i conti salgono a 320 milioni

È al blu che Kean Etro  ha deciso di dedicare la collezione menswear Etro primavera-estate 2017 dell'azienda di famiglia, che ha chiuso il 2015 con un fatturato di 320 milioni di euro, in crescita del 6,7% rispetto all’anno precedente. Uno show effervescente, grazie anche ai numerosi familiari e amici dello stilista che hanno affiancato in pedana i modelli professionisti.

 

Righe in versione oversize o mini sui tessuti per abiti, oppure nastri blu cuciti su T-shirt in cotone, stampate su giacche di tela o lavorati in fil coupé sui pantaloni di cotone. Tutto è stato interpretato in maniera essenziale e naturale da un gruppo di indossatori a "Km 0" formato da cantautori, tatuatori, giornalisti, avvocati, broker, pierre, che comprendeva anche Swann e Gerolamo Etro (figli di Kean) e Alessandro Frigerio (marito di Veronica).

 

«Si tratta di un raduno di amici - ha detto Kean prima dello spettacolo -. Volevamo mostrare le persone con le loro imperfezioni, e soprattutto che si sentissero a proprio agio con quello che avevano addosso».

 

Questa stagione le linee sono morbide, per ricordare la leggerezza disinvolta della tenuta di un pescatore. Il tutto è decisamente rilassato, così da assecondare i volumi dei tessuti. Le giacche, molte in stile kimono, sono voluminose e vengono sovrapposte a T-shirt ricamate in cotone con collo a V.

 

La maniche delle maglie dall’impeccabile fil-à-fil sono risvoltate, allo stesso modo dei pantaloni dal taglio morbido, abbinati a scarpe stringate con la costruzione Goodyear o a piedi nudi.

 

Il messaggio cucito sulle etichette all’interno di ogni capo è scritto direttamente dal cuore ed esprime la filosofia di questa collezione, che mette al centro l’individuo: «Fatto a mano, con Amore, for You, on the Italian Peninsula».

 

stats