Milano Moda Uomo

Ferragamo: quietly calm

Una collezione sofisticata e lussuosa, quella di Salvatore Ferragamo, che si snoda in un'estetica armoniosa, ispirata ai codici e la tradizione sartoriale che riflette le molteplici realtà della vita moderna. Echi di contrasti e contraddizioni, dove gli aspetti pratici, formali e decorativi rivestono la stessa importanza funzionale.

 

Il classicismo è visto in chiave contemporanea convivendo con il militare nei capi sportivi e streetwear caratterizzati da tasconi tridimensionali. Nuove e ampie proporzioni per il tailoring che ricorda la tenuta da lavoro informale degli artisti, il rigore del mohair indaco è accostato a camicie in seta, tute senza maniche a righe rielaborate in cotone tecnico leggero.

 

Al bando la banalità e spazio all'immaginazione grazie ai grafismi degli artisti primitivi dei primi del secolo che si rincorrono, in una melodia di nuance della terra schiarite dal bianco osso per arrivare ad un marrone cotto accarezzato dal verde militare in decalage.

 

Tra gli accessori, gli zaini, per contrasto, parlano di pragmatismo: essenziali ma sempre in materiali ricercati, sono in tela kaki con spallacci in pelle scamosciata blu cobalto.

 

La maison detta legge nell'arte calzaturiera che per questa stagione mostra la sua maestria nell’iconico modello “Tramezza”, caratterizzata da una schermatura ultramoderna in pelle elastica. Lo “scudo” protettivo è inoltre alla base dei sandali a doppia struttura.

 

stats