Milano che cambia

Via Ceresio: dopo Dsquared2, Neil Barrett e Bonini, arriva anche l’Adi

Sono partiti i lavori di restyling dell’area intorno all'ex centrale elettrica tra le vie Ceresio e Bramante. Una zona della città che già ospita le sedi di aziende moda come Dsquared2, Neil Barrett e Massimo Bonini, ma che al termine del cantiere (giugno 2019) comprenderà anche la nuova sede dell’Adi (l’Associazione italiana del Disegno Industriale) e il Museo del Compasso d’Oro.

 

Il progetto di riqualificazione, realizzato dall’architetto Alessandro Sassi, prevede che l'area sia completamente aperta ai cittadini. Per questo si procederà con l'abbattimento di una serie di costruzioni e di mura di cinta e alla realizzazione di piazza chiamata Pausa Urbana, di circa 8mila metri quadrati (6mila a uso pubblico) con una fontana, panchine e alberi.

 

La piazza sarà la porta d'ingresso alla palazzina liberty realizzata alla metà dell’Ottocento, dove nascerà appunto la nuova sede dell’Adi.

 

L’Adi avrà una concessione per 35 anni. Negli spazi polifunzionali il Comune potrà organizzare una grande mostra l’anno e almeno altri tre eventi di una settimana ciascuno.

 

 

stats