Milano fashion week

Dolce&Gabbana illumina Montenapoleone con la cena in strada da 400 ospiti

Dopo la sfilata che ha reso omaggio al "Tropico Italiano", una grande cena nella strada simbolo del lusso milanese, via Montenapoleone: ieri, 25 settembre, il "Dolce&Gabbana day" si è chiuso in bellezza.

 

Una lunga tavolata per 400 ospiti è stata allestita nell'epicentro del "Golden Triangle", dove la griffe ha inaugurato il 24 settembre il suo flagship da circa 1.600 metri quadri.

 

«La nostra prima boutique in via Montenapoleone è un sogno che non era nei nostri progetti. Per noi, è un’ulteriore sfida con noi stessi, un onore e insieme una responsabilità. Quando abbiamo visto il negozio vuoto, ce ne siamo innamorati subito. Volevamo una boutique diversa, forte, ma sempre riconoscibile. L’idea era quella di esplorare il nostro dna con un approccio tecnologico e con piena libertà creativa», hanno commentato Domenico Dolce e Stefano Gabbana presentando il nuovo store.

 

 

Un evento a cui sono intervenute le istituzioni (in primis l'assessore Cristina Tajani), i vip e i giovanissimi Millennial che hanno rubato la scena alle modelle durante il fashion show: da Lucky Blue Smith con le sorelle, a Rafferty Law eCameron Dallas, passando per Sistine Stallone eRafferty Law, rispettivamente figli diSylvester e Jude.

 

Ospiti della serata anche diversi nomi del fashion system da Frida Giannini con Patrizio Di Marco, che da qualche mese fa parte del team di executive di Dolce&Gabbana, passando per Guglielmo Miani e Beppe Modenese e Anna Dello Russo.

 

Al tavolo imbandito erano presenti anche diversi buyer internazionali, tra cui alcuni italiani Beppe Angiolini e Tiziana Fausti.

 

Il menu ha reso omaggio ai due "luoghi del cuore" (e del business) dei fashion designer, Milano e la Sicilia, con risotto, cotoletta e cassate.

 

stats