Moda e patrimonio artistico nazionale

Fendi: oltre 2 milioni di euro per il salvataggio delle fontane romane

Presentato nel pomeriggio a Roma - presso i Musei Capitolini e alla presenza del sindaco Gianni Alemanno - il progetto Fendi for Funtains, che attraverso complessi interventi permetterà di restaurare la Fontana di Trevi e il complesso delle Quattro Fontane.

 

L'impegno della griffe del Gruppo Lvmh guidata da Pietro Beccari risulta di 2,18 milioni di euro per la fontana di Trevi e di circa 300 mila euro per le Quattro Fontane. La scorsa estate, per provvedere a un intervento di estrema urgenza, l'amministrazione aveva già speso 320mila euro. A luglio risale anche il primo incontro tra Beccari e l'assessore alle Politiche culturali e Centro Storico, Dino Gasperini, che ha poi avviato l'intero progetto di salvataggio delle fontane.

 

20 mesi dall'avvio del cantiere è il tempo previsto per la rimessa in sesto della fontana de "La dolce vita": i lavori dovrebbero essere ultimati, nelle stime, entro il 2015. Quanto alle fontane dell'omonimo incrocio con via XX Settembre, l'affidamento dei lavori è previsto entro fine anno.

 

"Il restauro della Fontana di Trevi, uno dei monumenti più famosi di Roma e del mondo, è la dimostrazione dell’importanza della collaborazione tra pubblico e privato e di come i grandi marchi romani come Fendi siano impegnati al risanamento del centro storico della Capitale", ha commentato il sindaco Alemanno. “Credo che, in questo momento storico, sia fondamentale che l’Italia, e Roma in particolare, si facciano portavoce di un messaggio positivo, di ricostruzione, rinnovamento, di restauro appunto, da trasmettere all’esterno come un segnale forte di cambiamento, ha detto Beccari -. Ritengo significativo che questo segnale provenga da una azienda romana storica come Fendi. Questo progetto ci permette di asserire ancora una volta la nostra 'romanità': appartenenza geografica e culturale di cui siamo assolutamente fieri".

 

stats