NY fashion week

Partono le sfilate newyorkesi. Caccia a Melania nei front row

Dopo il big show di Tommy Hilfiger a Los Angeles, i fashion people lasceranno la west coast in tempo per essere a New York, dove domani, 9 febbraio, parte la settimana della moda donna. Grande attesa per Calvin Klein, con l'esordio di Raf Simons al timone creativo del brand. E per Philipp Plein, che trasloca da Milano nella Grande Mela. Dall'Italia Chiara Boni La Petite Robe, Francesca Liberatore e La Perla. E tutti si chiedono dove andrà Melania Trump.

 

La passerella che catalizzerà l'attenzione è quella di Calvin Klein, in programma venerdì 10 febbraio, dove Raf Simons porterà all'attenzione degli addetti ai lavori il frutto del lavoro svolto per il brand, all'indomani dell'uscita di scena di Francisco Costa e Italo Zucchelli.

 

Dalla fashion week di Milano arriva Philipp Plein, in passerella il 13 febbraio con quello che sicuramente sarà l'ennesimo super fashion show. Da non perdere, il 15, l'appuntamento con Ralph Lauren, che dovrebbe dare avvio ai festeggiamenti per il 50esimo anniversario della casa di moda statunitense, al centro di grandi trasformazioni dopo la recente uscita di scena del ceo Larsson.

 

Fra gli altri nomi on schedule, Jason Wu e Jeremy Scott il 10 febbraio, Lacoste, Alexander Wang e Francesca Liberatore l'11, Victoria Beckham e Hood by Air il 12, Proenza Schouler, Zadig & Voltaire, Oscar de La Renta e Zac Posen il 13, Tory Burch, Moncler Grenoble e Chiara Boni La Petite Robe il 14, Michael Kors, Derek Lam e Anna Sui il 15. Gran finale,il 16, con l'en solitaire di Marc Jacobs, a cui farà seguito il party finale.

 

A movimentare la settimana saranno sicuramente le indiscrezioni, le dichiarazioni e le deduzioni legate alla famiglia Trump. Con i flash dei fotografi pronti a immortalare i membri della famiglia, qualore si presentassero in prima fila alle sfilate.

 

Nella foto, un momento della sfilata di Philipp Plein primavera-estate 2017.

stats