New York Fashion Week

Ralph Lauren: digressioni esotiche sulla Madison

Dopo la prima "run-to-retail experience" dello scorso settembre, Ralph Lauren, al 50esimo anno di attività, è tornato nella boutique sulla Madison per ribadire il suo "see now buy now approach". La boutique trasformata in un'oasi di verde, per accogliere una collezione permeata da uno spirito nomade.

 

Il designer ha condotto i suoi ospiti in un universo "green", ispirato alle creazioni in passerella, grazie a pareti tattili tappezzate di 100mila boccioli di orchidea, piante aree e agavi del deserto, intrecciate con viti e muschio.

 

Uno scenario perfetto per una collezione che vive di contrasti tra forme pure e texture grezze, sfumature del deserto e ori bruniti, impreziosita da gioielli con forme e superfici ricercate.

 

Creazioni disegnate per una donna dallo stile personale e deciso, che impone la sua personalità grazie ad abiti in lamè con stampe luminescenti, che seduce abbinando tessuti impalpabili a superfici materiche consistenti, e si fa ricordare, la sera, avvolta in strati di seta viscosa traslucida.

 

Dopo la sfilata di ieri, 15 febbraio, lo store al civico 888 della Madison avenue accoglie il pubblico fino al 20 febbraio per una shopping experience in chiave green, tra le pareti verdi allestite per la sfilata.

 

Ralph Lauren conferma così il suo approccio "see now buy now". «Ho sempre voluto che le donne si innamorasero delle mie creazioni e dicessero "non posso aspettare tanto per comprare" e ora non devono più farlo», ha dichiarato lo stilista, che quest'anno taglia il traguardo dei 50 anni di attività.

 

Per dare maggiore immediatezza al messaggio, la sfilata è stata trasmessa in livestreaming a livello globale sulle piattaforme di Facebook Live e Tencent Live in Cina.

 

I capi sono già in vendita sul sito ralphlauren.com, nei flagship in tutto il mondo e presso retail partner del calibro di Bergdorf Goodman, Saks FIfth Avenue, Moda Operandi e Mercury.

 

stats