Nuove iniziative

A Milano 12 maison aprono le porte per la prima edizione di Apriti Moda!

A Milano le storiche maison della moda apriranno per la prima volta le porte dei loro atelier al pubblico, svelando luoghi normalmente inaccessibili dove nasce e si sviluppa il processo creativo. A prendere parte all'iniziativa, battezzata Apritimoda! Milano scopre gli atelier!, e fissata per il 21 e 22 saranno 12 aziende di moda e due fondazioni culturali.

 

Il progetto è stata ideato dalla giornalista Cinzia Sasso, moglie dell'ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia, e coinvolge grandi nomi della moda come Alberta Ferretti, Agnona, Antonio Marras, Etro, Fondazione Ferrè, Gianni Versace, Giorgio Armani, Laboratori Scala, Missoni, Moncler, Prada, Trussardi, Curiel, Ermenegildo Zegna.

 

L'iniziativa, presentata oggi (12 ottobre) a Palazzo Marino conferenza stampa, ha il patrocinio del ministero dello Sviluppo Economico e della Camera Nazionale della Moda Italiana. «Questo evento - ha commentato il presidente di Cnmi, Carlo Capasa - va nella direzione auspicata dal sindaco di Milano, di una moda sempre più aperta alla città. La moda sta diventando più generosa e si occupa di più di dare messaggi positivi ».

 

Per il comune, dopo l'esperienza di Milano XL, il progetto Apriti Moda! prosegue nella volontà di far vivere e spiegare al pubblico il sistema moda, che contribuisce al Pil cittadino per circa il 25%. «Introducendo questa novità (l'apertura al pubblico, ndr), la fashion week ha trasmesso un'impressione di maggiore contemporaneità. E oggi contemporaneità vuole dire partecipazione», ha commentato Beppe Sala.

 

stats