Nuove iniziative

Ghizzoni (UniCredit): «Con fashion lab aiuteremo 18 brand a crescere di più»

UniCredit conferma la sua missione di banca della moda e lancia Fashion Lab, il programma di supporto ideato dall'istituto di credito e Camera Nazionale della Moda Italiana a favore di 18 brand emergenti «che aiuteremo a crescere ancora più velocemente di quanto potrebbero fare», ha dichiarato Federico Ghizzoni, a.d. di UniCredit.

 

L'iniziativa rientra nel più ampio accordo con cui, dallo scorso 18 settembre, UniCredit è diventata Official Sponsor di Camera Nazionale della Moda Italiana per il prossimo quadriennio, con l'obiettivo di sostenere uno dei settori chiave del made in Italy, che per UniCredit vale oltre 20mila clienti attivi nel settore, con impieghi per 2,2 miliardi di euro e una quota di mercato vicina al 14%.

 

I 18 marchi selezionati per il Fashion Lab, tutti talenti già presenti nei calendari delle fashion week di Milano, sono: Alberto Zambelli, Angelos Bratis, Christian Pellizzari, Damiano Marini, Edithmarcel, Flavialarocca, Giannico, L72, Leitmotiv, Les Petits Joueurs, L'F Shoes, Marcobologna, San Andre's Milano, Soloviere, Studiopretzel, TF Twins Florence, Vivetta, Voodoo Jewels.

 

«A queste giovani realtà - ha proseguito Ghizzoni - vogliamo insegnare la finanza e non solo ad essere creative. Il nostro programma coprirà quindi diverse aree di formazione economica e finanziaria, in più faremo il massimo per promuovere incontri B2B e se, se saranno i marchi saranno interassati, anche possibili investitori».

 

«Il progetto fashion lab - ha aggiunto Carlo Capasa, presidente di Cnmi - è un passo concreto che guarda al futuro del nostro settore. Si tratta di un'iniziativa di approccio pragmatico, che soddisfa le reali esigenze dei brand emergenti. Garantire alle nuove generazioni il massimo sostegno è uno degli asset fondamentali per Camera Moda».

 

stats