Nuovi progetti

Serapian tiene a battesimo il ristorante di Cracco in Galleria

Con qualche mese di ritardo a causa dei lunghi lavori di restauro e recupero, l'atteso nuovo ristorante di Carlo Cracco in Galleria Vittorio Emanuele sta per aprire. Il servizio partirà 21 febbraio e subito il locale dello chef è stato scelto da Serapian, come location della presentazione.

 

Il marchio di borse, entrato da pochi mesi a far parte del gruppo Richemont, è stato abile ad assicurarsi per primo tra le aziende di moda la possbilità di avere il ristorante come cornice della collezione Fall-Winter 2018.

 

L'evento dunque per gli addetti ai lavori avrà una duplice valenza: non solo scoprire il nuovo corso del brand milanese dopo l'ingresso nel gruppo del lusso svizzero, ma anche poter vedere per la prima volta il ristorante di cinque piani e oltre mille metri quadrati in precedenza occupato da Mercedes che lo chef Cracco si è aggiudicato nel luglio 2015 a un canone d’affitto di un milione di euro l’anno.

 

Per quanto riguarda il futuro di Serapian, il gruppo Richemont ha tutte le intenzioni di continuare a investire sul brand e il suo heritage e allo stesso tempo sviluppare l'attività di produzione conto terzi, sempre seguita dall'azienda milanese.

 

«La fabbrica di Varese produrrà per i marchi del nostro gruppo, ma perché no, anche per esterni», ha raccontato a fashionmagazine.it, il direttore marketing Maxime Bohe, incontrato a Pitti Uomo.

stats