PITTI BIMBO

Miss Grant sceglie la formula del "private show"

«In un'epoca sempre più fast, noi abbiamo voluto fare qualcosa di diverso»: queste le parole di Mauro Serafini, patron di Grant, per spiegare la decisione di allestire in occasione di questo Pitti Bimbo un "private show"', ricreando nello stand di Miss Grant l'atmosfera di un atelier.

 

Serafini e la moglie, la stilista Paola Montaguti, hanno puntato a una formula che permettesse a buyer e giornalisti quasi di toccare con mano i capi, «perché i valori che fanno la differenza, come la ricerca sui tessuti e sui dettagli, si apprezzano veramente solo da vicino».

 

Nei modelli per la primavera-estate 2017 del brand confluiscono un'eleganza bon chic, bon genre, declinata per esempio negli abiti candidi o a pois con corpino aderente e gonna stile anni Cinquanta, e la contemporaneità del gusto marinière, del denim, del chiodo in pelle da abbinare a una vaporosa gonna in tulle rosa.

 

In occasione del salone, Miss Grant ha lanciato un'iniziativa benefica sostenendo Milano 25, un taxi speciale, super colorato e ricco di fantasia, ideato da Caterina Bellandi, che oltre a farsi notare per l'originalità effettua corse gratuite verso l'Ospedale Meyer di Firenze.

 

Grazie alla sinergia tra Caterina, la onlus Milano 25 e la casa di moda, è stato possibile destinare un camper - messo a disposizione da Laika in comodato gratuito - a una vacanza per i piccoli meno fortunati.

 

stats