Premiazioni

Giada, Peserico, Zanotti e Ggr premiati ai Save the Brand Award

Ci sono anche nomi noti del mondo dell'abbigliamento e degli accessori tra i premiati a Milano al Save the Brand 2017, evento alla quarta edizione organizzato da legalcommunity.it, che riconosce l'impegno delle aziende in grado di costruire valore intorno al loro brand. Realtà dei settori tre F (fashion, food e e furniture) tra cui figurano Giada, con il marchio Jacob Cohën, il prêt-à-porter firmato Peserico, le calzature di Giuseppe Zanotti e Ggr.

 

Tra le oltre mille aziende analizzate da Legalcommunity.it (portale di informazione multimediale in capo a LC Publishing Group) attraverso la ricerca “Fashion, Food, Furniture Brands-Il valore dei marchi delle aziende 3F”,condotta da ICM Advisors, sono state selezionate 22 realtà italiane di medie dimensioni che crescono due o tre volte più velocemente della media del loro settore e sono due volte più redditive.

 

Dal sondaggio, infatti, è emerso che il brand può rappresentare dal 30% al 70% del valore totale degli asset immateriali e per le aziende leader dei settori 3F può essere il 30-40% del loro valore di mercato.

 

Ad aggiudicarsi il riconoscimento più prestigioso, il “Brand Hero”, è stato Matteo Lunelli, presidente e amministratore delegato di Cantine Ferrari, artefice della crescita del brand delle famose Cantine, divenuto un’eccellenza del settore.

 

Giada, cui fa capo la label di jeanswear premium Jacob Cohën, si è aggiudicata la statuetta per l'"innovazione di prodotto e servizio" grazie alla specializzazione, al know how tessile e all'attenzione ai dettagli e alla qualità.

 

A Peserico e Ggr è stato riconosciuto l'award "internazionalizzazione", per aver puntato fortemente sulla globalizzazione, sviluppando il proprio business nei mercati esteri.

 

Onore al merito anche per Giuseppe Zanotti, con il "best practice innovazione stilistica", grazie all'innovazione creativa e alla strategia di comunicazione, che hanno portato il brand a una crescita sensibile (nella foto, una proposta di Jacob Cohën per l'autunno-inverno in corso).

 

 

stats