Sfilate

La sfilata-spettacolo di Louis Vuitton a Shanghai sigla i 20 anni in Cina

Una sfilata evento ispirata all'Orient Express ha chiuso ieri la due giorni organizzata da Louis Vuitton per festeggiare il 20esimo anniversario dello sbarco in Cina. Inaugurate per l'occasione al Plaza 66 la prima Maison cinese e una mostra sull'arte del viaggio.


Nei pressi del fiume Huangpu, nel Bund, la casa di moda francese ha fatto sfilare la collezione in una tensostruttura dove è arrivato il Louis Vuitton express, ricreato con estrema meticolosità e dove hanno sfilato i 47 outfit di stagione, indossati da altrettante modelle, accompagnate da portantini pronti a sorreggere oltre 100 borse.


L'anniversario è stato siglato anche dall'opening del nuovo negozio al Plaza 66 (quattro piani progettati dall'architetto Peter Marino) e, in questa location, dal vernissage della rassegna dal titolo "Louis Vuitton Express", con bauli appartenenti al patrimonio della griffe e articoli da viaggio del XIX secolo, selezionati dagli archivi della maison: un'esposizione aperta fino all'8 agosto.


Come riportano i notiziari odierni online Louis Vuitton, che ha all'attivo 41 punti vendita in territorio cinese, prevede di avviare entro il prossimo anno una Maison a Pechino, città dove dovrebbe nascere anche una boutique dedicata all'alta gioielleria e agli orologi.


 

stats