Sfilate uomo

Le sfilate di Parigi faranno a meno di Saint Laurent e Berluti, ma bilancia con Balenciaga

Se l'edizione di giugno di Milano Moda Uomo si annuncia "ristretta", con almeno cinque sfilate in meno in calendario (Zegna, Corneliani, Calvin Klein, N21 e Lucio Vanotti), la fashion week di Parigi, pur dovendo fare a sua volta i conti con illustri assenti, bilancia con il debutto nel menswear di Balenciaga.

 

A Parigi dal 22 al 26 giugno, nonostante l'attesa per queste illustri "start-up", si avvertirà soprattutto l'assenza di Saint Laurent - che sta gestendo il passaggio di guida stilistica tra Hedi Slimane e Anthony Vaccarello - e quella di Berluti, orfano di Alessandro Sartori, ex direttore creativo.

 

Salterà la passerella parigina, solo per questa stagione, anche Raf Simons, assente giustificato a causa della partecipazione a Pitti Uomo (nella foto, l'uomo di Saint Laurent in pedana a Parigi).

A Parigi non ci sara invece il debutto di John Galliano al menswear di Maison Margiela. Nei giorni scorsi si era diffusa la notizia che lo stilista di Gibilterra avrebbe disegnato per la prima volta anche la collezione maschile, notizia che però l'azienda ha smentito.

 

stats