Strategie

Paco Rabanne: con Julien Dossena al timone verso una dimensione globale

La cura Dossena funziona per Paco Rabanne. Giunto al timone creativo della griffe nel 2013, il creativo sta traghettando la maison verso una nuova era. Dopo la messa a punto del prodotto è tempo di pensare in un'ottica globale. In vista opening a Londra e Los Angeles.

 

Come riferiscono i notiziari online, da quando Julien Dossena è arrivato nelle fila della griffe, il network di plurimarca è passato da 24 a 130 vetrine circa, con un aumento del 70% del giro di affari realizzato negli Stati Uniti.

 

Strategica è stata l'apertura della boutique di Parigi, in rue Cambon, che ha permesso al marchio di cominciare a camminare da solo. In attesa di due nuovi opening, a Londra e Los Angeles.

 

A fare da traino alla rinascita della label sono stati i profumi, ma ora la scommessa è unificare il mondo delle fragranze con quello dell'abbigliamento sotto una sigla stilistica unica.

 

Oggi l'immagine di Paco Rabanne rimanda a un gusto a metà strada tra lo sportswear e il tailoring: una rilettura in chiave moderna dello spirito della maison per una collezione che si compone di 150 pezzi, cui si aggiunge un'offerta di accessori che oggi rappresenta il 40% del giro di affari.

 

stats