a Milano

Fondazione Prada inaugura la sua Torre: apertura al pubblico il 20 aprile

È pronta la Torre bianca della Fondazione Prada. L'edificio, dove si è svolta l'ultima sfilata del womenswear, completa la sede di Milano progettata da Rem Koolhaas con Chris van Duijn e Federico Pompignoli dello studio Oma, inaugurata nel maggio 2015, e aprirà al pubblico il prossimo 20 aprile, in concomitanza con il Salone del Mobile.

 

La Torre in cemento - una delle tre nuove costruzioni del complesso, risultato della trasformazione di una distilleria risalenti agli anni Dieci del Novecento - è alta 60 metri e, oltre a essere uno degli elementi architettonici più riconoscibili della Fondazione, è destinata a diventare un polo culturale e di aggregazione per il pubblico milanese e internazionale.

 

Sei dei nove piani ospitano infatti sale espositive, per una superficie totale di oltre 2mila metri quadri, mentre gli altri tre accolgono un ristorante e servizi per i visitatori. La struttura vanta anche una terrazza panoramica di 160 metri quadri, con rooftop bar.

 

Gli spazi espositivi sono concepiti per accogliere opere e grandi installazioni della Collezione Prada, che include perlopiù lavori del XX e XXI secolo di artisti italiani e internazionali, diventando sempre più un repertorio di potenziali prospettive a cui contribuiranno futuri progetti e nuovi artisti.

 

La struttura geometrica complessa, che rende differente l'aspetto esteriore della Torre a seconda della prospettiva di osservazione, incarna la visione architettonica dell'intera Fondazione, caratterizzata da una varietà di opposizioni e frammenti destinati a non formare mai un'immagine unica e definita.

 

Come afferma Rem Koolhaas, «introducendo numerose variabili spaziali, la complessità del progetto architettonico contribuisce allo sviluppo di una programmazione culturale aperta e in costante evoluzione».

 

stats