a firenze

La sfilata di Hugo a Pitti Uomo sarà co-ed

Arrivano oggi (23 marzo) informazioni più dettagliate sull'happening fiorentino di Hugo Boss. Il brand della fashion house tedesca sarà protagonista a Pitti Immagine Uomo con una sfilata uomo e donna. «Firenze è la sede ideale - ha detto Ingo Wilts - per mostrare le novità».

 

Fissata la data: l'evento si terrà il 13 giugno, giorno di apertura del salone. Nessuna comunicazione invece, per il momento, sulla location.

 

In passerella saliranno le proposte della primavera-estate 2018 di Hugo, «il nostro marchio più all'avanguardia», come spiega il chief brand officer Wilts, rientrato nella casa di moda dal novembre 2016. «Pitti Uomo - aggiunge - è una delle più importanti vetrine al mondo per le collezioni maschili di abbigliamento e accessori. È la sede ideale per mostrare le novità e presentare il brand a un pubblico mirato di buyer e stampa».

 

«Questo evento speciale rende ancora più ricco il nostro calendario, riconfermando Pitti Uomo e Firenze come occasione immancabile per la moda maschile e per il lancio di nuovi progetti - commenta Raffaello Napoleone, direttore generale di Pitti Immagine -. Abbiamo immediatamente accettato questa collaborazione e ci auguriamo sia di enorme successo».

 

Il progetto fiorentino si inserisce nel nuovo orientamento strategico adottato da Hugo Boss, che ha deciso di rifocalizzarsi sulle linee upper premium Boss, main line in cui sono confluite Boss Green e Boss Orange, e appunto Hugo, attivo sul mercato con collezioni uomo e donna «fashion-forward», con abbigliamento, scarpe, accessori e profumi su licenza.

 

 Nel 2016 il gruppo di Metzingen ha registrato un calo del 4% dei ricavi a 2,69 miliardi di euro e una flessione del risultato operativo del 41% a 263,5 milioni, mentre l'utile è passato da 319,4 a 193,6 milioni (-39%).

 

stats