a lugano

Il primo Fashion Innovation Award va ad Arylla, EyeFitU, Newstore e Reallook

La prima Fashion Innovation Week, tenutasi a Lugano a fine marzo, non ha premiato solo i "Leaders of Fashion Innovation" (Marco Palmieri di Piquadro, Adriano Aere di Imperial e Giuseppe Miroglio di Miroglio), ma anche startup e nuovi player in forte crescita. Ad aggiudicarsi il Fashion Innovation Award, consegnato durante un evento a Villa Ciani, sono state Arylla, EyeFitU, Newstore e Reallook.

 

Tenutasi dal 22 al 26 marzo, la manifestazione si è avvalsa di una giuria di esperti, per individuare i quattro vincitori a partire da Arylla: una società fondata nel 2005 da Ben, Graham e Perry, studenti in Ingegneria delle Nanotecnologie dell'Università di Waterloo, che si è fatta notare grazie a un innovativo sistema anti-contraffazione, particolarmente adatto per abbigliamento e calzature.

 

Un altro award è andato a EyeFitU, il cui slogan è "You shop, we size": infatti l'obiettivo di questa app è consentire un acquisto online senza incorrere nel rischio di sbagliare taglia.

 

Sul podio anche Newstore, soluzione mobile-first studiata per garantire una shopping experience omnicanale personalizzata e di alto livello, in un momento in cui il retail deve affrontare le sfide della cosiddetta mobile-age.

 

Non si tratta di una vera startup: Newstore esce infatti dal cilindro di Stephan Schambach, già artefice di Intershop e del primo software standard pensato per gli acquisti online, oltre ad aver fondato Demandware. Una realtà, quest'ultima, rilevata nel 2016 per 2,8 miliardi di dollari da Salesforce. Da notare che nel 2017 Schambach ha pubblicato il suo primo libro, intitolato Makeover: How Mobile Flipped the Shopping Cart.

 

Un riconoscimento è andato infine a Reallook, realtà cui fa capo Selfnation, sito di e-commerce focalizzato principalmente sui jeans, studiati a misura dell'acquirente in fatto di taglia, forma, stile e dettagli.

 

Dietro Selfnation, nata nel 2013, ci sono Andreas Guggenbühl e Michael Berli, entrambi di Zurigo, insieme alla berlinese Sandra Guggenbühl. Andreas e Michael sono rispettivamente ceo e cto, mentre Sandra si occupa della parte moda e dell'identità corporate.

 

Ai vincitori la possibilità di accrescere la propria visibilità presso importanti fashion brand e retailer, grazie al supporto di Netcomm Suisse e di Loomish (motore globale per l'innovazione digitale nella moda), usufruendo anche di speciali software e servizi messi a disposizione dalle aziende partner dell'iniziativa.

 

La seconda edizione del Fashion Innovation Award è in programma a marzo 2019 (nella foto, la giuria del premio: secondo a destra Marc Sondermann, direttore di Fashion, media partner dell'evento).

 

stats