a milano

Fashion week uomo: tra show co-ed e al femminile, il calendario è ibrido

Quella di giugno sarà una "settimana decisamente ibridata": così il presidente della camera della moda Carlo Capasa ha definito la prossima fashion week maschile, che prevede le sfilate femminili di Stella McCartney, Alberta Ferretti e Aalto. Gli show co-ed salgono a 12, con new entry Vìen e Sunnei.

 

Tra il 15 e il 18 giugno dobbiamo prepararci a uno spettacolo che supera ogni schema. «Si tratta solo di quattro giorni - sottolinea Capasa - ma sono pieni  di novità anche per quanto riguarda i format di presentazione delle collezioni. Stella McCartney, ad esempio, sarà protagonista di un progetto un po' sfilata, un po' presentazione e un po' evento: durerà tre ore e in quel lasso di tempo aspettatevi di tutto».

 

Complessivamente saranno 28 le sfilate in calendario, a cui si aggiungono 22 presentazioni e 16 eventi. Tra i nomi nuovi, per la prima volta in scena a Milano, spicca il nome di Triple RRR, il brand creato da Robert Cavalli (figlio degli stilisti Roberto ed Eva), che aveva debuttato a Pitti Uomo sei mesi fa.

 

Ad aprire la manifestazione sarà (il 15 giugno alle 16) la quarta edizione di Milano Moda Graduate, dedicata agli studenti delle scuole di moda, che sfileranno nella nuova sala Area 56 in via Savona, utilizzata anche da altri marchi durante la fashion week. Presidente della giuria sarà Renzo Rosso, che a Milano è impegnato anche con l'atto secondo del progetto Diesel Red Tag.

 

Sempre il 15, giorno di chiusura di Pitti Uomo, sono in programma anche il défilé femminile di Alberta Ferretti alla Sala delle Cariatidi e lo show di Ermenegildo Zegna (nella foto), che sceglie Palazzo Mondadori di Segrate.

 

Assenti giustificati Emporio Armani, Ermanno Scervino e Furla. anche loro hanno deciso di sposare la formula co-ed, ma a settembre.

 

stats