a new york

Met Gala 2016: lusso "spaziale" all'evento dell'anno

Anche se mancava una delle star della scorsa edizione, Rihanna con il suo discusso vestito di Guo Pei da qualcuno ribattezzato "abito-frittata", il Met Gala 2016 di New York non ha deluso le aspettative in fatto di mise, più scintillanti, sontuose e futuribili che mai.

 

Dopo aver fatto "scandalo" l'anno scorso con azzardati giochi di vedo-non vedo, stavolta Beyoncé si è presentata (in ritardo) con un più "castigato" modello color rosa carne, aderentissimo e tempestato di brillanti, firmato Givenchy by Riccardo Tisci. Al suo fianco non c'era il marito Jay-Z, assenza che ha scatenato una ridda di supposizioni tra i fan.

 

In fatto di forme in vista nessuno però batte Kim Kardashian, le cui prosperose sinuosità sono state evidenziate dal dress "spaziale" color argento di Balmain, marchio che ha vestito anche il marito Kanye West: i jeans stracciati del cantante e stilista sono stati tra i più fotografati. Griffata Balmain anche la splendida 50enne Cindy Crawford.

 

L'imperativo è stato per tutti evocare, chi più e chi meno, il tema della nuova mostra al Metropolitan Museum di cui il Met Gala rappresenta il calcio d'inizio, Manus x Machina: Fashion in an Age of Technology. E Lady Gaga lo ha fatto più di altri, esibendo un giubbotto in pelle con motivi ispirati ai circuiti stampati, mentre Kate Mara ha scelto un abito su misura di Paco Rabanne, fatto con dischi in rodovetro affumicato. Ma, soprattutto, la parola d'ordine era non passare inosservati.

 

Ci è di sicuro riuscita Zoe Saldana, grazie al lungo strascico che ricordava le piume del pavone (Dolce&Gabbana Alta Moda), ma non sono state da meno Taylor Swift - una dei co-chair dell'evento - con un mini-dress di Louis Vuitton abbinato a stivali dai lacci incrociati, Alicia Vikander con una mise sempre di Louis Vuitton vagamente ispirata all'antica Roma, Charlotte Casiraghi tutta balze colorate (Gucci) e Madonna in nero aggressivo (Givenchy), con chioma fluente e diadema sulla fronte.

 

Ancora nero, esaltato dall'oro, per Katy Perry in Prada, "teatrale" tanto quanto Tabitha Simmons in Moschino. Jeremy Scott, direttore creativo di questa casa di moda, si è presentato con un insieme all black, personalizzato da luccicanti applicazioni che riproducevano lo scheletro umano.

 

Più sobrie Emily Blunt e Olivia Wilde in Michael Kors Collection, Amber Heard, Rosie Hungtinton-Whiteley, Rose Byrne e Ivanka Trump in Ralph Lauren Collection, Lily Collins in Valentino, Jessica Chastain in Prada, Kendall Jenner con un ricercato abito tagliato al laser di Versace. E ancora, Stacy Martin in Miu Miu, Adriana Lima in Giambattista Valli, Idris Alba impeccabile in Tom Ford e, ieratica, Nicole Kidman con maxi-dress e mantella Alexander McQueen.

 

C'è stato parecchio spazio anche per i brand "democratici": per esempio, Hailee Steinfeld, Jennifer Hudson e Amber Valletta hanno scommesso su proposte custom-made di H&M.

 

Tra i più immortalati e cliccati l'evergreen Naomi Campbell (in Roberto Cavalli), battuta però dagli innamoratissimi Gigi Hadid (in Tommy Hilfiger) e Zayn Malik.

 

Gigi non ha mollato un attimo il fidanzato, che per l'occasione indossava un completo tailor made di Versace, con maniche "robotiche" in metallo e Swarovski. Per lui la top model ha dichiarato di volersi prendere una pausa di quattro mesi dalle passerelle, scatenando le ire non solo dei fan ma anche della mamma, che l'ha invitata a tornare sui suoi passi (nella foto di Getty Images, Lady Gaga al Met Gala con giubbotto in pelle tempestato di cristalli Swarovski e borchie d'argento e bustier con dettagli in gomma e Swarovski, tutto Versace).

 

 

stats