a parigi

Hermès: bomber, parka e sneaker ai piedi

Nadège Vanhee-Cybulski continua nella sua sfida da Hermès: rendere omaggio alla maison, rinnovandola con un gusto moderno ma preservandone l'essenza.

 

Il bomber e il parka sono immancabili nel guardaroba primaverile, in tenui tonalità di marrone, con grafismi o abbinamenti in bianco e tessuti tecnici con fodera a contrasto.

 

La collezione parla di pezzi iconici, senza tempo. Il nuovo urban boy veste una giacca con revers e tasche impunturate abbinata al pantalone slim o morbido, in colori classici come il blu denim e nero, passando per il blu notte.

 

Lavorazioni d’intarsi sui materiali creano effetti grafici talvolta tridimensionali in un tripudio di luci e ombre e nuance abbinate, sempre raffinate e mai eccessive. La silhouette è fluida, impalpabile. Vera grazia.

 

Completano l'immaginario dell’heritage Hermès accessori di gusto deciso: weekend bag rigide portate a mano, che ribadiscono quel sapore rétro che pervade tutta la collezione.

 

I sandali si declinano vezzosamente aperti o nel modello a ragno in cuoio, nelle sfumature della terra e della sabbia, con l’eccezione del nero.

 

Per affermare il mood casual sono di rigore le sneaker. Non importa se bianche, nere a contrasto, blu o gialle: dominano lo show, a parte qualche sandalo.

 

Il dettaglio che rivendica più di tutti la libertà di espressione è proprio nelle calzature, a volte di colore diverso rispetto al fit dei capi indossati.

 

stats