nuova piattaforma

The Woolmark Company lancia The Wool Lab Digital

Il mercato si evolve e così The Wool Lab, la guida di The Woolmark Company (autorità globale della lana) che offre un'opportunità di sourcing di tessuti e filati in lana, aiutando buyer e designer a restare connessi con i maglifici e i tessitori internazionali, qualitativamente più rilevanti e innovativi.

A Pitti Filati, dove nel giugno 2011 è stata presentata la prima edizione di The Wool Lab, viene lanciata The Wool Lab Digital, nuova piattaforma online, accessibile dal sito woolmark.com.

«I cambiamenti di mercato imposti dalla pandemia globale - commenta Julie Davies, general manager Processing Innovation & Education Extension di The Woolmark Company - hanno fatto sì che dovessimo reagire velocemente alla situazione e trovare nuove strade per connettere e sostenere le partnership nella filiera produttiva. The Wool Digital Lab fornisce una nuova vetrina digitale per i fornitori di tessuti e filati in lana e un servizio di ricerca di altissimo livello per designer e buyer».

«Siamo felici che questo evento accada ancora una volta insieme a Pitti Filati, dove tutto ha avuto inizio nel 2011 - dice Raffaello Napoleone, a.d. di Pitti Immagine -. La situazione di oggi richiede modelli di business più dinamici e flessibili: questo è esattamente anche ciò che Pitti ha fatto negli ultimi 18 mesi con Pitti Connect. La nuova realtà dei saloni tessili e della moda, che tornano finalmente in presenza, è caratterizzata da una forte integrazione tra formato fisico e digitale. Dopo il lancio online del Wool Lab, siamo pronti a dare di nuovo il benvenuto alla sua versione fisica al prossimo Pitti Filati».

The Wool Lab Digital sarà accessibile a tutti: con una semplice registrazione gli utenti potranno consultare la guida, scoprire le ultime edizioni, scegliere la selezione di tessuti e filati in lana di loro interesse e ricevere subito una mail con i dettagli dei campioni scelti e le info di contatto con i produttori di riferimento, per chiedere i campioni.

Quattro i macrotrend accessibili dalla piattaforma: Workwear (ispirato all'abbigliamento da lavoro in tutte le sue forme), Living (coperte, tappeti, accessori fatti a mano e decorazioni in lana), In Motion (tema dedicato a chi ha uno stile di vita all'insegna di molti spostamenti, quindi improntato alla funzionalità e al comfort) e Hybrid (in cui i materiali più nobili scoprono un'inattesa vocazione street e il vintage sfodera una vocazione contemporary).
A cura della redazione
stats