a shanghai

Victoria's Secret in Cina: super show con qualche intoppo

Parata di bellissime ieri (20 novembre) a Shanghai in occasione del Victoria's Secret Fashion Show: da Adriana Lima a Lais Ribeiro - che ha indossato il Fantasy Bra da 2 milioni di dollari -, passando per Sara Sampaio, Bella Hadid e Alessandra Ambrosio, per la quale si dice che questa potrebbe essere stata l'ultima sfilata da "angelo". Seduzione a mille, anche grazie al lancio della limited edition con Balmain, ma non senza qualche incidente di percorso.

 

Già alla vigilia si è verificato più di un intoppo con i visti. Alcune modelle hanno dovuto rimanere a casa, compresa Gigi Hadid: benché lei non abbia specificato i motivi della sua assenza, sembra che sia stata punita in seguito a un video dello scorso settembre, giudicato offensivo dalle autorità locali.

 

Un cortometraggio che già allora le aveva provocato non pochi grattacapi, al punto che aveva dovuto fare pubblica ammenda su Weibo, il Twitter cinese.

 

La scure dei visti è calata anche su Katy Perry, che avrebbe dovuto essere l'ospite musicale. In questo caso la sua colpa sarebbe quella di aver indossato un vestito con i girasoli, fiori simbolo della protesta anti-cinese nel Paese, durante un concerto del 2015 a Taipei. Katy, in preda all'entusiasmo, aveva pure sventolato la bandiera di Taiwan: una doppia onta che il governo cinese non le ha ancora perdonato.

 

Anche per chi è riuscita a guadagnarsi la luce dei riflettori non tutto è filato liscio: Ming Xi, bellezza cinese di 28 anni, è scivolata inciampando in un lungo velo e ha affidato ai social le sue scuse: «Mi spiace se ho deluso qualcuno. Ma la strada è lunga e continuerò a rialzarmi. Grazie a tutti».

 

Forse se la sarebbe cavata meglio Ashley Graham, nota modella curvy che, in quanto tale, non è stata ammessa allo show ma che, con un fotomontaggio postato su Instagram, ha scimmiottato le colleghe in trasferta a Shanghai, utilizzando un'immagine scattata per il marchio Addition Elle.

 

Dulcis in fundo, l'after party animato dal dj Victor Aime sarebbe stato interrotto dalla polizia ben prima di mezzanotte.

 

Ma, come si suol dire, "show must go on" e così è stato anche ieri sera. Gli imprevisti potrebbero addirittura aumentare la curiosità in coloro che il 29 novembre, alle 4 del mattino ora italiana, si collegheranno per vedere lo spettacolo, all'insegna della formula "watch & shop" e contraddistinto dagli hashtag #VSFS2017 e #vsfashionshow (nella foto, un modello della capsule VSxBalmain, disegnata dal direttore creativo della maison francese Olivier Rousteing e lanciata durante l'evento di ieri: è la prima volta che il famoso marchio americano di lingerie stringe una partnership con un designer, per realizzare una limited edition di 20 pezzi, in vendita dal 29 novembre su victoriassecret.com e in selezionati negozi del marchio).

 

 

stats