ALL'EX DEPOSITO DELLE POSTE

Burberry secondo Tisci: la borghesia è morta, viva la borghesia

Finalmente si è alzato il sipario sul nuovo Burberry secondo Riccardo Tisci, dopo 17 anni sotto l'egida di Christopher Bailey.

Sono 134 i look, donna e uomo, che hanno sfilato ieri (17 settembre) - non più a Kensington, ma in un ex deposito delle Poste -, rileggendo la tradizione del marchio alla luce della personalità del chief creative officer, delle sue passioni e del suo vissuto anche professionale, culminato nel lungo periodo in Givenchy.

Gli elementi della tradizione ci sono tutti: il trench, le inconfondibili disegnature a quadri e i loghi, compreso quello con le iniziali di Thomas Burberry, un vero tormentone sui social e non solo nelle scorse settimane.

Lo stesso Tisci ha detto ai giornalisti, a margine dello show, di aver voluto «celebrare le culture e i codici di questa storica casa di moda e dell'eclettismo che contraddistingue un Regno oggi meravigliosamente variopinto».

Non a caso, questa collezione si intitola Kingdom: una parola che esprime autorevolezza, ma anche inclusione e valorizzazione delle diversità.

Lo stilista pugliese ha lavorato su questo concetto, riuscendo a non rimanere impigliato in regole troppo ferree e a non farsi mettere in secondo piano da un dna così importante: si è visto per esempio nell'utilizzo del check, sempre presente ma mai invasivo e interpretato con creatività.

Altro capitolo chiave, il formale: sì al classico impermeabile ma sdrammatizzato da un'alta cintura e all'abito borghese che si abbina con nonchalance al marsupio. In parallelo, largo alle interferenze cromatiche e visive, che si insinuano prepotentemente nella comfort zone di tonalità sobrie e giudiziose, a partire dall'immancabile beige Burberry.

Lo streetwear si fa strada, prima sottovoce e poi in modo più deciso, attraverso scritte e sovrapposizioni, mentre tornano alla ribalta alcuni temi cari a Tisci, come il pizzo, la pelle nera e le verniciature a tinte forti.

Il menswear si spinge più in là nella sperimentazione: reinventa la T-shirt secondo nuove proporzioni, applica maxi scritte rosso fuoco al trench, trasforma una catena con lucchetto in cintura e non nasconde di avere un debole per l'active.

Una parte della collezione, contraddistinta dall'hashtag #Thebseries, è stata messa in vendita su Instagram e nel negozio di Regent street, ma solo per 24 ore a partire da ieri.

 

a.b.
stats