altaroma

Who Is On Next?: premiati Act n° 1, Nico Giani e Mondin, al via partnership con Sugar e Penelope

Sono Luca Lin e Galib Gassanoff, designer del marchio Act n° 1, i vincitori nella categoria ready-to-wear della 13esima edizione di Who Is On Next?, che per gli accessori incorona parimerito Nico Giani e Andrea Mondin.

 

Act n° 1 è stata scelta grazie alla «visione di una nuova generazione multiculturale, che sposa tradizione e cultura street».

 

Sul podio anche le borse Nico Giani, disegnate da Niccolò Giannini: diplomato al Polimoda di Firenze, lo stilista si è specializzato allo Studio Berçot di Parigi e ha frequentato alcuni Master alla Academy of Arts di San Francisco. 

 

Parimerito con Nico Giani Andrea Mondin, shoe designer originario di Valdobbiadene, che ha già militato nelle fila di Dolce&Gabbana, Versace, Roberto Cavalli, Christopher Kane e Anthony Vaccarello.

 

Il concorso, ideato e realizzato da AltaRoma, da questa edizione non si focalizza solo sulla creatività ma anche sui progetti che hanno un futuro commerciale, rinforzando il legame con il mondo dei buyer attraverso due importanti partnership, con Penelope di Brescia e Sugar di Arezzo.

 

Dall'intesa con Beppe Angiolini, patron di Sugar, scaturisce la possibilità per Act n°1 e Nico Giani di realizzare un item in co-branding, promuovendo la special edition con un evento virtuale su sugar.it.

 

Invece Roberta Valentini di Penelope, artefice del Penelope Prize, realizzerà una vetrina e un trunk show con la collezione Nico Giani, scelta per la sua semplicità contemporanea. 

 

Entrambi i vincitori di Who Is On Next ? 2017 - che da quest'anno è stato dedicato a Franca Sozzani - riceveranno un premio in denaro e la possibilità di essere sotto i riflettori durante Milano Moda Donna di settembre 2018.

 

Act n° 1 sarà protagonista di una sfilata, mentre Nico Giani esporrà le sue creazioni nel fashion hub market.

 

Alla finale del contest, andato in scena oggi (7 luglio) all'interno del programma di AltaRoma, erano presenti stilisti del calibro di Marco de Vincenzo, Giambattista Valli e Pierpaolo Piccioli, tutti membri della giuria, di cui facevano parte anche il presidente di AltaRoma Silvia Venturini Fendi, Carlo Capasa e Raffaello Napoleone (nella foto, un modello di Act n° 1 in pedana oggi nella capitale).

 

stats