Asia, Eau e Usa i mercati trainanti

René Caovilla diventa più daily e spazia negli accessori

Il 2021 è un anno ricco di novità per René Caovilla, anche sul fronte prodotto, come è emerso dalla recente presentazione della collezione primavera-estate 2022, durante la Milano Fashion Week.

In febbraio il marchio veneto di calzature di alta gamma ha cambiato l’assetto del board con l’uscita del figlio di René Fernando Caovilla, Edoardo, che era ceo e creative director. Come braccio destro di Caovilla è stato arruolato Antonio Ferraioli. Già in passato consulente di direzione aziendale e controllo di gestione della maison, Ferraioli è stato anche consigliere di amministrazione del Calzaturificio Casadei e sindaco revisore per il marchio Paola Frani.

Ai primi del mese, invece, il brand delle scarpe gioiello ha riaperto la boutique di Parigi, in rue du Faubourg St. Honoré, dopo un restyling.

Dopo una riorganizzazione che ha interessato anche l’ufficio stile, con la fashion week di Milano René Caovilla ha presentato in showroom una collezione per la Spring-Summer 2022 che, per la prima volta, va oltre i red carpet includendo sandali daily dalla struttura anatomica superleggera e confortevole, in raso colorato decorato da strass (nella foto).  

L’iconico sandalo Cleo, invece, si reinventa, con il serpente che si avvita intorno al tacco.

La griffe sta anche proponendo una serie di accessori, a corredo dei look sparkly. Inizialmente erano i bracciali, mentre ora l’offerta si arricchisce di orecchini pendenti, chocker, coroncine e mollette preziose per i capelli.

Nel 2020 della pandemia l’azienda del distretto del Brenta, ancora interamente controllata dal fondatore, ha mantenuto il fatturato sui livelli del 2019 (circa 26 milioni di euro) e ora sta beneficiando di un forte recupero trainato da Asia, Emirati Arabi e Stati Uniti, mentre sul web il sito di e-commerce diretto, recentemente rinnovato, continua ad accelerare. Bilancio positivo anche per le vendite online in Asia grazie alla presenza, con un partner locale, su Tmall, Weibo e Wechat.  

 

e.f.
stats