Baccarat e Bang & Olufsen tra i partner

Saint Laurent: Vaccarello si cimenta nel segmento casa

La produzione a marchio Saint Laurent si amplia sotto la direzione creativa di Anthony Vaccarello. Per tentare di coprire tutte le sfere del quotidiano, nasce una nuova linea di oggetti per la casa in partnership con produttori specializzati tra cui JL Coquet, che realizza porcellane di Limoges, la manifattura francese di cristalli Baccarat e la danese degli hi-fi Bang & Olufsen.

Le proposte home (piatti, servizi da caffé, bicchieri, vasi, coperte, casse acustiche per citarne alcune), che segnano l’inizio di Vaccarello nel lifestyle Saint Laurent, saranno commercializzate in alcuni selezionati store e online.

Finora il marchio del gruppo Kering aveva firmato regolarmente e sempre più di frequente vari oggetti (tra gli altri i tappetini per lo yoga e le tracolle per portarli in spalla) per lo più venduti in esclusiva presso la boutique parigina in Rive Droite, un tempo occupata dalla celebre insegna Colette, da cui ha preso l’idea di concept store e che dal 2019 Vaccarello ha voluto trasformare in una destinazione creativa e culturale.

Nel 2020 segnato dalla pandemia il marchio Yves Saint Laurent ha accusato un calo delle vendite del 14,9% a 1,7 miliardi di euro (-13,8% a periodi comparabili) ma ha performato meglio di tutte le griffe del lusso nel portafoglio di Kering, che in totale hanno segnato un -17,6%. Il risultato operativo annuale del marchio francese è diminuito del 28,9% a 400 milioni di euro, contro il -33% delle luxury houses di Kering considerate complessivamente.

e.f.
stats