brand creato nel 2011 da maila ferlisi e rachele mancini

Hibourama: ora le borse sono anche su abbonamento

Maila Ferlisi e Rachele Mancini, artefici dal 2011 del marchio di borse Hibourama, sono due giovani designer che concepiscono la moda non solo come offerta di un semplice prodotto sul mercato.

Due le collezioni annue, 100% made in Italy e basate su quattro modelli fissi - a cui si aggiungono dei flash di stagione -, con un entry price di circa 300 euro, per arrivare fino ai 1.200 euro di modelli caratterizzati da ricami a mano e pelli pregiate.

Un brand per il quale tradizione e ricerca non sono termini contradditori, in quanto il rispetto dei saperi artigianali si sposa con la capacità di innovare.

Le artefici di Hibourama hanno deciso insieme al resto dei soci di puntare su un nuovo format, rivolto a clienti che vogliono indossare una borsa sempre diversa e perfetta per ogni occasione, ma senza troppo appesantire il portafoglio.

«Dopo aver osservato l'evoluzione della moda, anche a seguito della pandemia, abbiamo pensato che fosse arrivato il momento giusto per portare sul mercato idee che avevamo da tempo a proposito di fashion as a service - afferma Massimo Di Amato, co-founder di Hibourama -. L'emergenza ha infatti accelerato un cambio di paradigma in merito al possesso di beni di lunga durata, modificando le scelte dei consumatori».

«Attraverso il modello Subscription by Hibourama - prosegue - offriamo una nuova formula di consumo flessibile e sostenibile, integrata con servizi esclusivi. Se consideriamo che in Europa circa il 30-40% del guardaroba non viene mai indossato, un modello di consumo sotto forma di abbonamento può rappresentare una nuova frontiera, nel contesto di una una supply chain dove i prodotti possono avere una seconda vita, promuovendo il riuso della materia prima».

Sono previste tre fasce di subscription differenti, che premiano in modo diverso la fedeltà delle iscritte: Desire, Pleasure e Sin. L’abbonamento mensile è caratterizzato da una rata a partire da 59 euro fino a un massimo 99 euro, e quella annuale a partire da 49 euro al mese fino a 89, includendo più possibilità di cambi, disponibilità di modelli e servizi personalizzati con l'accesso a renting, private sale, consulenze di personal shopping, sconti e altro ancora.

Dopo la fase di teasing dei mesi passati, con cui si sono aperte le iscrizioni a una esclusiva waiting list, è stata lanciata la vera e propria piattaforma per la subscritpion.

«Siamo molto felici del risultato ottenuto, per la qualità del prodotto, la fruibilità di utilizzo della nuova piattaforma e la proposta pioneristica e strategica che siamo sicuri rappresenti il futuro del lusso sostenibile», conferma Daniele Provenziani, a sua volta co-founder di Hibourama.

I modelli della griffe, riconoscibili dal logo esagonale, spaziano dalle handbag alle versioni a spalla, fino alle mini clutch preziose, includendo una varietà di nuance e materiali, tra cui la maglia handmade con lurex.

a.c.
stats