BRAND TO WATCH

We Are Dreamers: una nuova moda per sognatori

«Chi sogna di giorno è consapevole di molte cose che sfuggono a chi sogna solo di notte»: questa citazione di Edgar Allan Poe si adatta perfettamente al lancio del brand Wad-We Are Dreamers, nato da un collettivo di amici nel segno dell’inclusione e dell'idea di creare una dreamer community di giovani creativi nelle arti performative, nella musica e nel cinema.

We Are Dreamers è frutto dell'incontro tra Luca Tommasini
talent scout, Federico Poletti, giornalista e Alfredo Fabrizio, direttore artistico che seguirà lo sviluppo delle collezioni moda e accessori del marchio.

Il risultato è un viaggio spazio-temporale, che si riflette in una prima capsule collection 
composta da sette T-shirt, sette felpe, due cap e una pochette. Si prevedono due uscite annuali, per una label che rende omaggio allo stile che nasce dalla strada, in un susseguirsi di modelli leisure caratterizzati da grafiche new optical, attenzione ai dettagli anche inusuali (vedi l'apertura nel sottomanica della felpa o gli occhielli come portachiavi) e slogan con messaggi forti, come Don't fuck with my dream, un invito a combattere per i propri sogni.

«Questa è una frase che mi porto dietro da tempo, un mio modo per difendermi e urlare al mondo di non rovinarmi i sogni - spiega Luca Tommasini -. È anche un monito a scendere in campo dopo un periodo così difficile. We Are Dreamers sarà indossata da tutti i sognatori, nel campo delle arti ma non solo».

La label è supportata dalla partnership con Dream Project Spa, azienda nota per il successo di
brand come Gaëlle Paris e Comme des Fuckdown, che si occuperà della produzione e distribuzione in Italia e all’estero.

«Quando mi è stato proposto questo progetto, non ho esitato un secondo ad accoglierlo nella nostra struttura - dichiara Alessandro Bosso, che guida Dream Project -. L’idea mi ha subito entusiasmato, perché rappresenta un modo nuovo di comunicare attraverso la moda uno stile di vita, ma soprattutto messaggi di positività, innovazione, contemporaneità e comodità».

La capsule collection, lanciata durante Milano Moda Uomo, supporta la Fondazione Pangea Onlus, che dal 2002 lavora per favorire lo sviluppo economico e sociale delle donne che hanno subito violenze e delle loro famiglie, realizzando con una parte dei ricavati un laboratorio ludico-pedagogico.

We Are Dreamers è protagonista di un evento durante Pitti Uomo a Firenze: appuntamento la sera del primo luglio all'Harry's Bar presso Sina Villa Medici in via Il Prato, 42.


a.c.
stats