entrambi i marchi in pedana il 6 giugno

Niente show uomo a Milano: Prada sfila a Shanghai nella stessa data di Saint Laurent

Prada ha annunciato che farà sfilare la collezione uomo primavera/estate 2020 a Shanghai il prossimo 6 giugno e non alla Milano fashion week, lasciando un vuoto impossibile da colmare nel calendario che già deve fronteggiare le assenze di brand come Msgm e N°21.

La scelta di volare in Cina non avrà impatto solo sul calendario di Milano Moda Uomo, visto che la data del 6 giugno è la stessa scelta da Saint Laurent per presentare a Los Angeles le proposte del menswear della prossima primavera-estate.

Ufficialmente il  motivo della trasferta cinese di Prada è la celebrazione del 40esimo anniversario del gemellaggio tra le città di Shanghai e Milano, ma la scelta sembra essere l'ennesima dimostrazione che la routine delle fashion week sembra non rispecchiare il resto dell'organizzazione del sistema moda, sempre più alla ricerca dell'evento unico, anche scollegato dalle occasioni ufficiali.

E non è che Prada sia il primo marchio a lasciare (temporanemante) per sfilare altrove per un’occasione speciale: l'ha già fatto Gucci migrando a Parigi, Moschino con lo show di sei mesi fa a Cinecittà e altri ancora.

Non è chiaro se per Prada si tratterà di una fuga o di un temporaneo trasferimento. Il comunicato ufficiale non fa cenno a un sicuro ritorno tra sei mesi a Milano ma la maison, contattata da fashionmagazine.it sul futuro, si limita a commentare: «Non ci sono progetti definiti per le prossime stagioni, a parte che la donna sfilerà regolarmente a Milano a settembre».

La maison, ad ogni modo, non lascerà completamente il capoluogo lombardo, in quanto sarà presente con un duplice appuntamento alla fashion week, in programma dal 14 al 16 giugno: un evento musicale live il 14 giugno negli spazi di Fondazione Prada e una presentazione della collezione Prada Uomo primavera-estate 2020.

an.bi.
stats