campagne

Brioni: O'Shea mette giacca e farfallino ai Metallica

La "zampata" di Justin O'Shea, neo-direttore creativo di Brioni, si fa sentire a partire dalla nuova campagna pubblicitaria del brand, con il gruppo heavy metal dei Metallica come testimonial. Cambia anche il logo, che reinterpreta il marchio storico utilizzato dalla casa di moda tra il 1955 e il 1986. Conto alla rovescia per la sfilata parigina del 4 luglio.

 

Per una volta Kirk Hammett, James Hetfield, Robert Trujillo e Lars Ulrich, componenti della gloriosa band californiana, lasciano nel guardaroba T-shirt nere e chiodo in pelle per indossare giacche di inappuntabile fattura e farfallino.

 

Immortalati a San Francisco da Zackery Michael, i Metallica interpretano Brioni con la grinta e l'ironia che li contraddistinguono.

 

Un segnale forte e chiaro di rinnovamento, ribadito dal logo: con buona pace di chi apprezzava la scritta Brioni in corsivo, ora viene utilizzato un lettering di tipo "gotico", anello di congiunzione fra il dna di O'Shea e quello dell'azienda italiana (ma nell'orbita del gruppo francese Kering), visto che il punto di partenza è lo stile utilizzato negli anni d'oro tra il 1955 e il 1986.

 

Cresce intanto l'attesa per lo show parigino del 4 luglio, pronto a dare il segnale forte che tutti si aspettano sulla svolta: inserito nei giorni della haute couture, si basa su una formula "see now, buy now", «rendendo omaggio alla tradizione di prêt-à-couture di Brioni e imprimendo nuovo slancio all'offerta lifestyle del marchio», come recitano i comunicati stampa.

 

Di più per ora non è dato sapere. E anche sulla location le bocche resteranno cucite fino all'ultimo.

 

stats