collaborazioni

Alessandro Michele firma una capsule per Net-a-Porter

La liaison tra Alessandro Michele, direttore creativo di Gucci dal 2015, e l'e-tailer Net-a-Porter si fa più stretta. Sulla rampa di lancio c'è un un nuovo progetto, pronto al via il prossimo 12 maggio: una capsule collection con abbigliamento, scarpe e accessori.

 

Come si legge su wwd.com, si tratta della prima volta che Michele firma una capsule da quando è al timone stilistico della griffe dalla doppia G: un'iniziativa che ben si inserisce nelle strategie di Net-a-Portet di ritagliare degli spazi ad hoc a top performer e marchi emergenti.

 

L'offerta sarà composta da una ventina di articoli, con prezzi che vanno dai 270 dollari di una custodia stampata per i-Phone 6 ai 5.300 dollari di un abito in organza e seta.

 

Il debutto sul sito è previsto il 12 maggio e il lancio sarà sostenuto sui social media, sia da Gucci che da Net-a-Porter, oltre che da un film realizzato dal retailer con Tom Craig.

 

Come spiega Alison Loehnis, presidente di Net-a-Porter e Mr Porter, Gucci è una delle top griffe per le loro piattaforme: «Il marchio è sempre stato un best seller per il sito e l'arrivo di Alessandro Michele ha portato la popolarità del brand a un nuovo livello. Secondo i dati dell'ultimo mese, Gucci è oggi uno dei tre nomi più venduti su Net-a-Porter».

 

Soddisfatto dell'operazione e ottimista sui risultati Marco Bizzarri, presidente e ceo di Gucci, che ha parlato della capsule come di una «opportunità unica»: «Il nostro obiettivo è rompere le regole e assumerci dei rischi - ha detto a wwd.com -. Questo è il nuovo spirito di Gucci e siamo contenti che Net-a-Porter condivida la nostra visione».

 

stats