con lo stilista Alessandro Pungetti

Les Copains: l'uomo riparte dalla FW 21/22

A un anno dall'acquisizione del brand da parte della famiglia Zambelli e dalla presentazione delle prime collezioni donna, torna alla ribalta con la stagione FW 21/22 l'uomo di Les Copains.

Lo stilista Alessandro Pungetti ha disegnato 50 pezzi, dove la maglieria è protagonista: pull, felpe, parka, cappotti sportivi e blazer, accomunati dalla caratteristica lunetta portabandiera del logo e dall'iconico patch Les Copains.

Capi che rileggono in chiave contemporanea l'heritage di un marchio italiano e bolognese al 100%, fondato a fine anni Cinquanta da Mario Bandiera: un imprenditore che ha saputo conferire glamour alla maglieria, fino a quel momento legata prevalentemente a un concetto di funzionalità.

Oggi l'uomo Les Copains - nome ripreso dal programma radiofonico Salut les copains, dedicato ai giovani artisti e intellettuali della Rive Gauche - sceglie per il proprio guardaroba modelli in cui il blu navy, il grigio mélange e il bianco dominano la palette cromatica e dove il motivo delle righe acquista tridimensionalità, grazie a intrecci speciali di punti.

Il tradizionale Aran viene attualizzato con mix and match bicolori, mentre i filati più nobili si affiancano a nuove sperimentazioni high-tech.

Non possono mancare i classici fishermen, rielaborati su maxi trecce bicolore e punti dall'effetto scolpito. Il link tra passato e presente è ribadito dalla rivisitazione del punto Bologna, della costa inglese, del punto pannocchia e del links, fino alla grana di riso. Emblema della coerenza con le radici è la giacca Flag.

Il mondo dei pescatori irlandesi viene evocato, infine, dalle proposte in lana merinos blu navy, in cui una formula segreta rende i fili ingrassati e oleati, a prova di intemperie. Le lavorazioni in questo caso sono a coste piatte, come per il blazer doppiopetto di uso quotidiano.
a.b.
stats