con sei talenti del fashion design

Lanificio F.lli Cerruti lancia a Milano Unica il progetto Parla con me

Si chiama Parla con me un'iniziativa sui generis realizzata dal Lanificio F.lli Cerruti, tra i protagonisti del salone Milano Unica, di scena a Fieramilano Rho fino al 6 febbraio.

Un progetto in cui sono state coinvolte le sartorie Carta & Leggio Bespoke di Varese e La Montagna Bespoke di Napoli, insieme agli stilisti italiani Silvia Giovanardi, Tiziano Guardini, Flavia La Rocca e al marchio sino-canadese Pcycl, fondato da Joe Li.

Parla con me perché queste realtà hanno "dialogato" con le stoffe primavera-estate 2021 delle linee Main, I Travel e Flow (nella foto) del Lanificio, utilizzandole per dare vita a una serie di look, esposti nello stand della storica azienda biellese.

«Potremmo dire che si tratta di una conversazione di stile tra i nostri tessuti e le diverse facce della creatività contemporanea - afferma l'amministratore delegato Paolo Torello Viera -. Quando la qualità di un materiale è davvero alta, si dice che questo materiale parla. Noi abbiamo deciso di dare voce alle stoffe che produciamo, perché insieme all'estro di designer e sartorie possano nascere infinite storie con cui stimolare la fantasia dei clienti, dalle maison del lusso agli atelier del su misura, fino ai big player del prêt-à-porter più raffinato».

Le tre gamme Main, I Travel e Flow rappresentano altrettanti modi di interpretare i concetti di qualità ed eleganza: Main si associa a un mondo formale e business oriented, mentre I Travel si ispira a una vita in movimento, grazie a grammature quattro stagioni, trattamenti anti-puega e anti-macchia e, non ultimi, finissaggi che consentono una corretta traspirazione corporea.

Non ultima Flow, al debutto con la primavera-estate 2021, che punta a una sofisticata fluidità in fibre pregiate, travalicando i confini di genere.

I protagonisti del progetto hanno trovato numerosi spunti, surfando da un tema all'altro. «Abbiamo concesso loro una totale libertà d'azione - conclude Torello Viera - e questo ha consentito che dimostrassero nei fatti la versatilità dei nostri prodotti. I tessuti del Lanificio F.lli Cerruti parlano ai designer che li sanno ascoltare e anche a chi indosserà questi abiti». 


a.b.
stats