concorsi

Il Festival di Hyères incorona Wataru Tominaga

Il giapponese Wataru Tominaga, 28 anni, si è aggiudicato il "Grand Prix of the Jury Première Vision" alla 31esima edizione del Festival Internazionale di Moda e Fotografia di Hyères. Al duo di stilisti finlandesi Hanne Jurmu e Anton Vartiainen è andato invece il "Chloé Prize".

 

Il menswear coloratissimo ed energetico dello stilista nipponico ha conquistato all'unanimità la giuria, presieduta da Julien Dossena, direttore creativo di Paco Rabanne: «È incredibile quello che fa - ha commentato riguardo al vincitore -. Soprattutto il modo in cui mescola le stampe e costruisce i volumi».

 

Grazie alla conquista del podio, Wataru Tominaga riceve un premio di 15mila euro, oltre alla possibilità di ottenere visibilità alle fiere Première Vision di New York e Parigi, condividere un progetto di collaborazione con i "Métiers d'Art" di Chanel e firmare una capsule con Petit Bateau.

 

Tra i candidati si sono distinti anche i giovani finlandesi Hanne Jurmu e Anton Vartiainen, che con una collezione romantica ed eterea, ispirata al risveglio della foresta dopo la lunga stagione invernale, hanno portato a casa il Chloé Prize - 15mila euro - e una "Mention Spécial" della giuria.

 

Sotto i riflettori anche Amanda Svart, svedese, diplomata al Royal College of Art di Londra, che ha vinto il "Prix Du Public Ville D'Hyères".

 

stats